Barcellona, ore contate per Koeman: idea Pirlo

Barcellona, ore contate per Koeman: idea Pirlo

BARCELLONA (SPAGNA) - Ormai RONALD KOEMAN HA LE ORE CONTATE. Il ko di ieri a Lisbona contro il Benfica lascia il Barcellona a zero nel girone di Champions dopo due giornate e rischia di mettere fine all’esperienza del tecnico olandese sulla panchina blaugrana. In Spagna parlano di una RIUNIONE D’EMERGENZA ALLE 4 DEL MATTINO, al rientro dal Portogallo, fra il presidente Joan Laporta, il vice Rafa Yuste, il ds Mateu Alemany ed Enric Masip, braccio destro dello stesso Laporta. Non è così certo che Koeman possa essere ancora al timone del Barcellona sabato al Wanda Metropolitano, contro l’Atletico Madrid. Ieri sera il tecnico olandese si è preso la responsabilità della sconfitta, ma ha sottolineato anche di avere il sostegno della squadra. [Koeman-Barcellona, aria d’addio: testa bassa durante l’allenamento] Guarda la gallery Koeman-Barcellona, aria d’addio: testa bassa durante l’allenamento

SOGNO XAVI

Non è da escludere un esonero nelle prossime ore, con una soluzione ad interim per la sfida ai colchoneros (Jordi Cruyff, Capellas o Sergi i nomi che circolano attualmente) in attesa di individuare il sostituto dell’allenatore olandese. IL SOGNO PER LA PANCHINA RIMANE XAVI HERNANDEZ, attualmente alla guida dell’Al Sadd in Qatar: leggenda blaugrana da calciatore, una filosofia di gioco sulla scia di Cruyff e Guardiola, l’ex centrocampista sarebbe la soluzione ideale anche se la scarsa esperienza e il legame con Font, candidato alla presidenza del Barcellona sconfitto da Laporta, potrebbero ostacolare il suo ritorno.

IDEA PIRLO

Piace anche ROBERT MARTINEZ, CT DEL BELGIO, e nelle ultime ore è spuntato anche il nome di ANDREA PIRLO, DISOCCUPATO DOPO LA SUA PRIMA STAGIONE DA ALLENATORE ALLA JUVENTUS. L’idea stuzzica Laporta, sarebbe una scommessa alla Rijkaard o alla Guardiola, ma la mancanza di un ‘pedigree cruyffista’ suscita qualche perplessità nell’ambiente catalano. Se è vero infatti che Pirlo è stato un grande calciatore e può avere un futuro luminoso in panchina, oltre ad avere un costo accessibile in termini di ingaggio, dall’altro lato la formazione tattica italiana e le difficoltà emerse nella sua unica stagione bianconera vengono viste come un handicap. In ballo anche i nomi di Oscar Garcia, giocatore del Barcellona durante l’era Cruyff e oggi allenatore del Reims, e Joachim Loew. L’ultima parola, ad ogni modo, spetterà a Laporta: il presidente sa che quella del prossimo allenatore sarà la decisione che segnerà il suo mandato e non vuole commettere errori. [Koeman aspetta solo l’esonero: “Il mio futuro non è nelle mie mani. Vedremo”] Guarda il video Koeman aspetta solo l’esonero: “Il mio futuro non è nelle mie mani. Vedremo”

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/calcio-estero/liga/2021/09/30-85845631/barcellona_ore_contate_per_koeman_idea_pirlo/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: