Ruschel sfida la Chapecoense: prima da avversario dopo la tragedia

Ruschel sfida la Chapecoense: prima da avversario dopo la tragedia

BELO HORIZONTE (BRASILE) - Una partita di calcio porta in dote un turbinio di emozioni a milioni di persone appassionate in tutto il mondo. Ma quanto vissuto da ALAN RUSCHEL TAQUARA, difensore italo-brasiliano classe 1989 in forza all’America di Minas Gerais, UNO DEI SOPRAVVISSUTI ALLA SCIAGURA AEREA che - il 29 novembre di cinque anni fa - azzerò la Chapecoense, che si stava recando a Medellín, in Colombia, per disputare la finale della Copa Sudamericana, merita una menzione speciale. In seguito a quell’incidente, infatti, Ruschel seguì una fase riabilitativa per diversi mesi e IERI È TORNATO IN CAMPO CON LA CHAPECOENSE, MA QUESTA VOLTA DA AVVERSARIO. La ‘sua’ squadra, che ha sede a Belo Horizonte (Stato di Minas Gerais appunto), ed è allenata dall’ex attaccante di Lazio ed Inter Mauro Zarate, ha vinto per 3-0 contro la Chapecoense nel campionato brasiliano. Una gioia per Alan Ruschel, ma anche una giornata densa di emozioni e di ricordi per i compagni che persero la vita in quella tragedia. Alan Ruschel era tornato a indossare la maglia della Chapecoense nel 2019, ma non se l’era mai trovata di fronte come avversaria. [Favola Chapecoense] Guarda il video Favola Chapecoense

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/calcio-estero/sudamerica/2021/12/01-87534612/ruschel_sfida_la_chapecoense_prima_da_avversario_dopo_la_tragedia/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: